Blog

Operi piercing a Torino e in Piemonte? C’è una novità che devi sapere!

Da Luglio 2016 con la con la delibera regionale n° 20-3738, la Regione Piemonte disciplina l’attività di piercer all’interno della  “Disciplina regionale dei corsi di formazione sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente”.

Cosa viene introdotto?

L’obbligo a frequentare un corso di formazione sulla prevenzione dei rischi sanitari legati all’attività di piercing e di lavoro con aghi taglienti, erogato da enti formativi accreditati presso la Regione Piemonte. In mancanza del conseguimento dell’attestato di abilitazione non sarà più possibile esercitare la professione di piercer in modo regolamentare sia nel comune di Torino che nelle altre province piemontesi. Se si è professionisti da almeno due anni sarà sufficiente frequentare un solo modulo, mentre per l’apertura di nuove attività sarà obbligatoria la frequenza completa.

A cosa serve?

A fornire un riconoscimento di professionalità a chi pratica l’arte del piercing in maniera seria e professionale, fornendo competenze anatomiche, fisiologiche e legislative utili a prevenire le infezioni, tutelando così la salute e la sicurezza degli utenti finali. Il percorso formativo non è obbligatorio per coloro che effettuano esclusivamente la foratura del lobo dell’orecchio e non abilita ad effettuare attività di piercing su parti anatomiche la cui funzionalità potrebbe essere compromessa (es. lingua, genitali, mammelle).

Come procedere?

Informandosi presso gli enti formativi accreditati dalla Regione Piemonte, come Manager for life, sulle modalità e tempistiche di iscrizione, in modo da prendere parte al più presto ai corsi di abilitazione e poter continuare ad esercitare nella più completa trasparenza e legalità su tutto il territorio regionale Piemontese. Dettagli sui moduli e sullo svolgimento del corso sono reperibili all’interno del nostro sito, insieme a tutte le indicazioni relative al corpo docenti. Per qualunque approfondimento contattateci direttamente e il nostro staff saprà orientarvi nel modo migliore!

Una nuova legislazione per chi pratica trucco permanente o semipermanente a Torino e in Piemonte

Sei un’estetista che offre servizio di trucco permanente o semipermanente presso il tuo centro in Torino o in altri comuni piemontesi? Oppure una professionista specializzata freelance che collabora con diverse realtà? Da luglio 2016 la Regione Piemonte ha introdotto una nuova normativa che disciplina la professione in modo molto più definito.

Perché questo corso è obbligatorio?

Con la delibera regionale n° 20-3738 “Disciplina regionale dei corsi di formazione sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente” per operare trucco permanente a Torino ed in Piemonte diventa obbligatorio frequentare con pieno successo il corso di formazione erogato da enti accreditati dalla Regione sulla prevenzione dei rischi sanitari legati alla professione. L’obbligo vale sia per professioniste ed estetiste già attive (in base al periodo di attività e alla formazione estetica è possibile frequentare solo parte del corso) sia per coloro che stanno per avviare la professione di trucco permanente (in questo caso, se non in possesso dei diploma estetico, il corso va frequentato per intero)

Perché questa scelta?

Dato lo sviluppo costante della pratica di trucco permanente che si è verificato su tutto il territorio piemontese negli ultimi anni, si è reso necessario disciplinare gli aspetti tecnico-sanitari che riguardano l’utilizzo di aghi e inchiostri su parti del viso spesso molto delicate, in modo da tutelare la salute della clientela e fornire una certificazione ulteriore alle professioniste del settore. Il corso non comprende quindi l’insegnamento delle tecniche di trucco permanente e semipermanente, ma fornisce tutte le nozioni anatomiche, fisiologiche e legislative per operare nella più totale sicurezza.

Cosa fare?

Iscriversi il prima possibile ai corsi di formazione obbligatori erogati da enti accreditati dalla Regione Piemonte per ottenere l’attestato di abilitazione che ti permetteranno di esercitare la pratica di trucco permanente e semipermanente nel completo rispetto delle regole, certificando la tua professionalità e la sicurezza della tua clientela.

Importante novità per i tatuatori di Torino e del Piemonte!

Dal 27/7/2016 con la delibera regionale n° 20-3738 è stata approvata la “Disciplina regionale dei corsi di formazione sui rischi sanitari delle attività di tatuaggio, piercing e trucco permanente”.

Cosa cambia per i tatuatori?

Con questo provvedimento solo frequentando il corso di formazione erogato da enti riconosciuti dalla Regione Piemonte è possibile esercitare la professione di tatuatore in modo regolare e riconosciuto.

La normativa vale sia per i tatuatori del Piemonte già operativi (in caso di attività avviata da almeno due anni è possibile frequentare un solo modulo del corso) sia per quelli che hanno intenzione di aprire una nuova attività in Torino o negli altri comuni piemontesi (in questo caso è obbligatoria la frequenza completa del corso)

Perché questo cambiamento?

Negli ultimi anni si è assistito ad un vero e proprio boom di pubblico interessato ai tatuaggi, sia come operatori che come utenti finali. Per questo motivo la Regione Piemonte ha ritenuto necessario introdurre una disciplina in materia che potesse salvaguardare la salute degli utenti e fornire maggior riconoscimento e professionalità alla categoria dei tatuatori professionisti. Il corso non insegna assolutamente l’arte del tatuaggio, ma fornisce agli operatori del settore una serie di nozioni anatomiche e direttive tecnico-sanitarie per conoscere e prevenire le infezioni che possono essere legate all’utilizzo di aghi e inchiostri sul corpo, oltre al corretto smaltimento degli stessi.

Cosa deve fare un tatuatore?

E’ pertanto necessario per tutti i tatuatori di Torino e del territorio piemontese informarsi immediatamente sulle modalità di iscrizione e prendere parte al più presto al corso obbligatorio, in modo da conseguire l’attestato di abilitazione per poter operare in completa tranquillità e trasparenza.

Per qualunque altra domanda non esitate a contattarci!